La città creativa

La città creativa           Spazi pubblici e luoghi della quotidianità

( Fig. 3 Creative Child-Friendly Urban Thinking)

incipit:

Il progetto della città contemporanea  di Giuseppe Cappochin Presidente CNAPPC “Le trasformazioni degli ultimi decenni, la crisi economica, la globalizzazione, i fenomeni legati all’immigrazione hanno cambiato non solo l’immagine, ma anche il funzionamento delle città italiane e, più in generale, di quelle europee, seppure con alcune differenze. Da molti anni il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha fra le sue priorità quella del miglioramento della qualità della vita degli spazi urbani. Lo fa attraverso azioni volte al miglioramento del quadro normativo, alla sensibilizzazione di chi amministra la cosa pubblica e dei cittadini, al monitoraggio dei problemi e all’individuazione delle soluzioni. Lo fa, quindi, attraverso proposte di legge, convegni, concorsi di progettazione, eventi caraterizzati da grande visibilità mediatica, mostre e, come in questo caso, pubblicazioni……”