Strane sostanze

Occhio a cibo, acqua, aria, materiali edili, tessili

Autore:
Hermann Kruse

Descrizione:

Cibo, acqua, aria, materiali edili, tessili sono tra gli elementi più soggetti all’attacco di sostanze dannose e quindi diventano di fondamentale importanza i provvedimenti protettivi e preventivi.
Secondo Hermann Kruse, tra i tossicologi più affermati in Germania e Professore presso il dipartimento di Tossicologia dell’Università di Kiel, Germania, è possibile (anche alla luce dei risultati acquisiti attraverso la ricerca scientifica), fornire fondati consigli per difendersi dalle sostanze tossiche che ci circondano.
Sarebbe pertanto opportuno rinunciare il più possibile ad alimenti contaminati e ai biocida all’interno delle abitazioni.
È indispensabile eseguire saltuariamente controlli sull’acqua potabile rispetto alla presenza di nitrati e metalli pesanti.
Quando si costruisce una casa o semplicemente durante il restauro, vanno scelti con accuratezza i materiali edili certificati.
Serve controllare l’aria negli ambienti interni, rispettando la frequenza del cambio d’aria.
Infine va evitato l’acquisto di tessuti trattati e vanno privilegiati tessuti naturali senza sostanze aggiuntive contrassegnate dal sigillo di qualità.

Scheda:

Anno pubblicazione:
2017
Pagine:
46 - 49
Numero:
101/102
Numerazione: Url: Parole chiave:
Bioarchitettura, Architettura, Cibo, Acqua, Aria, Materiali Edili, Materiali Tessili, Ecologia, Verde, Natura, Emissioni di Anidride Carbonica, Crisi Ecologica, Crisi Economica, Agricoltura, Alimentazione, Sostanze Tossiche, Hermann Kruse, Dipartimento di Tossicologia dell’Università di Kiel, Germania, Tossicologia, Chimica, Nitrato, Metalli Pesanti, diclorometano, Solvente Esano, Benzene, Nitrosamine, Sick Building Syndrome (Sindrome dell’Edificio Malato), Öko-Test-Standard 100, Österreichisches Textil-Forschungsinstitut
Area: