.

Novità

JOURNÉES NATIONALES DE L’ARCHITECTURE – DU 15 AU 17 OCTOBRE 2021 – sur le thème : Vivre ensemble 11 Dicembre 2021 - https://journeesarchitecture.culture.gouv.fr/ Pour la 6e édition des Journées nationales de l’architecture les 15, 16 et 17 octobre 2021, près de 1200 événements organisés dans toute la France ont accueilli plusieurs milliers de visiteurs. La progression de la fréquentation par rapport aux éditions précédentes témoigne de la qualité de la programmation et de l’intérêt grandissant du public...
Università degli Studi di Firenze, Biblioteca di Scienze Tecnologiche – Le ARCHISTORIE della biblioteca presentazione di libri, esperienze, progetti…/ Dante tra architettura, scienza e poesia. 11 Dicembre 2021 - Presentazione del numero monografico di “Opus incertum” – Dante e l’architettura e della mostra Dall’Inferno all’Empireo. Il mondo di Dante tra scienza e poesia, a cura del Museo Galileo – Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze venerdì 17 dicembre 2021, ore 16:30 (Sala archivi e fondo storico, Biblioteca di architettura – Palazzo...
Università degli Studi di Firenze, Biblioteca di Scienze Tecnologiche – Le ARCHISTORIE della biblioteca presentazione di libri, esperienze, progetti…/Le prossime iniziative delle Archistorie che riguarderanno le celebrazioni napoleoniche. 22 Novembre 2021 - https://www.sba.unifi.it/Article1451.html Firenze napoleonica: progetti e piani urbanistici per una città sognata incontro con Giuseppina Carla Rombymercoledì 24 novembre 2021, ore 16:30 (Sala archivi e fondo storico) Biblioteca di Architettura – Palazzo San ClementeVia Micheli 2 Firenze La Firenze napoleonica nella collezione della Biblioteca di architetturamostra bibliografica di libri rari24 novembre-31 dicembre 2021 (apertura dal lunedì al...
WEBINAR – Giovedì 18 Novembre 2021, mattina: 17° Giornata di Studio del CNBA. 22 Ottobre 2021 - WEBINAR: giovedì 18 Novembre 2021, mattina. Il webinar sostituirà la consueta Giornata di Studio del CNBA. Le relazioni verranno pubblicate nel Quaderno 17 del CNBA che uscirà nel 2022. Di seguito il programma del Webinar/Giornata di Studio del CNBA 2021. Programma aggiornato al 29/10/2021: Partecipazione libera, previa iscrizione online via Eventbrite entro il 15 Nov. 2021:...
Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità – RASSEGNA DEDICATA ALLE SOLUZIONI SOSTENIBILI DI AESS – MODENA / dal 17 al 26 novembre 2021. 22 Ottobre 2021 - https://www.settimanabioarchitettura.it Dal 17 al 26 novembre 2021 torna la “Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità”: Abitare di prossimità La Settimana della Bioarchitettura e Sostenibilità è un evento annuale unico sul territorio per presentare anteprime sul progettare, costruire e vivere sostenibile, organizzato dal 2004, per diffondere la cultura della sostenibilità architettonica e urbanistica, dell’innovazione e del risparmio energetico. La Settimana nasce da...
Università di Bologna (unibo.it): pubblicazione della quinta edizione del Reporting on United Nations Sustainable Development Goals – Lo strumento di rendicontazione dell’Università di Bologna per comprendere il contributo che le diverse attività istituzionali generano a favore del raggiungimento dei 17 obiettivi dell’ONU. 22 Ottobre 2021 - https://www.unibo.it/it/ateneo/chi-siamo/reporting-on-united-nations-sustainable-development-goals-1 con soddisfazione vi comunico la pubblicazione della quinta edizione del Reporting on United Nations Sustainable Development Goals — Università di Bologna (unibo.it). L’edizione 2020 si basa su una metodologia di redazione che il Comitato Scientifico di Ateneo per il Bilancio Sociale e la Sostenibilità ha sviluppato sin dal 2016, mettendo a punto un approccio innovativo...
 Un Blog per il CNBA: RAINBOW
Un Blog per il CNBA: RAINBOW

Luglio 1995: nasce l’idea di uno strumento elettronico di informazione, per i soci CNBA e non solo [leggi..]

Amico CNBAAmici del CNBA

Il CNBA è una associazione di Bibliotecari che lavorano nell’ambito delle biblioteche Universitarie di architettura, pianificazione territoriale, urbanistica, tecnologia, ingegneria e storia dell’arte [leggi…]

Ballando nell’architettura – Riccardo Raimondi

https://youtu.be/NB54uLacr8o

https://youtu.be/2nxGNmc05PE

https://www.youtube.com/watch?v=UOKuDLvu4r81)

https://www.youtube.com/watch?v=iTch-9gBWQo

https://www.youtube.com/watch?v=D3-EJbaUq_I

PONTE DEL DIAVOLO A LUCCA:

Il Ponte della Maddalena (detto Ponte del Diavolo) attraversa il fiume Serchio nei pressi di Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca. A seguito della sua forma, del suo arco più alto, ampio e particolare, quasi inumano, questa perla dell’ingegneria è oggetto di molti racconti. La costruzione di un ponte che mettesse in collegamento la due sponde del Serchio si deve alla volontà della contessa Matilde di Canossa a cavallo tra l’XI e il XII secolo, ma le fattezze attuali si devono al rifacimento di Castruccio Castracani, signore di Lucca all’inizio del XIV secolo. Il ponte, pur con vari rimaneggiamenti, rimase intatto almeno fino al 1836 quando una violenta piena del Serchio arrecò gravi danni. All’inizio del 1900 fu invece aperto un nuovo arco nella parte terminante ad ovest per il passaggio della ferrovia Lucca-Aulla modificandone pesantemente la forma originaria. Deve il suo nome ad una cappella o oratorio che si trovava sulla sponda a sinistra del ponte.

2) BRAZILIAN WAR MEMORIAL A GAGGIO MONTANO:

Il monumento è stato progettato da Mary Vieira nel 1996 è collocato alla Guanella nel 2001 per ricordare le vittime della guerra dove sono caduti tantissimi brasiliani che hanno cercato di conquistare la “cima imprendibile” http://www.bibliotecasalaborsa.it/cronologia/bologna/1944/1444. I soldati brasiliani della FEB attaccarono le difese tedesche sul Monte Castello, sopra Gaggio Montano, in condizioni atmosferiche proibitive. Riportano notevoli perdite (146 caduti), anche per un bombardamento prematuro dell’artiglieria americana. Nell’azione di conquista dell’Abetaia muoiono 17 soldati in una sola compagnia (I 17 dell’Abetaia). E’ solo l’ultimo di una serie di vani assalti (i precedenti il 24 e il 29 novembre, con 416 caduti) portati dai brasiliani e dai soldati americani della 45a Task Force. Il corpo di spedizione brasiliano (FEB) è formato da una divisione di fanteria (circa 25.000 uomini di cui 15.000 combattenti) appoggiata da una piccola forza aerea. Giunta in Italia nel luglio 1944, al comando del generale J. B. Mascarenhas de Morais, la FEB è stata aggregata al 4° Corpo della V Armata americana. Ha iniziato la sua campagna militare in settembre nella zona di Camaiore e in Garfagnana e dai primi giorni di novembre è stata trasferita nell’Alto Reno, con l’obiettivo primario della conquista di Monte Castello. Il caposaldo tedesco, tenuto da fanti della 232a divisione Tridente, formata di veterani del fronte russo e da giovani reclute della regione di Francoforte al comando del gen. von Gablenz, resisterà per tutto l’inverno e sarà conquistato solo nel febbraio 1945, nell’ambito del Piano Encore. Un monumento della scultrice Mary Vieira alla Guanella ricorda il sacrificio dei “pracinhas” (soldatini) carioca sulla “cima imprendibile”.

3) MARY VIEIRA:

Mary Vieira (1927-2001) è stata una scultrice brasiliana. È stata la prima artista brasiliana a vincere la Biennale d’Arte di San Paolo (durante la seconda edizione). È nata e cresciuta a Minas Gerais . Ha studiato con Alberto da Veiga Guignard a Belo Horizonte . Nel 1947 espone nella Sala dei Giovani Artisti Brasiliani del Comune di Belo Horizonte. “Mary Vieira si definiva un’ideatrice plastica . Anticipava che le divisioni tra le categorie del disegno, della pittura, della scultura e dell’architettura si sarebbero estinte e considerava l’interdisciplinarità la chiave per l’evoluzione dell’arte. I concetti principali del suo lavoro sono assolutamente contemporanei Portando con sé alcuni modelli che aveva idealizzato in precedenza in Brasile, si trasferì in Svizzera nel 1951. Nel 1952 fu invitata a pubblicare la collana Zeiten einer Zeichnung per Spirale, i maggiori editori concretisti dell’epoca. E lì sta tutta l’essenza della sua l’opera, che si dipana dal concretismo all’arte cinetica, o, più precisamente, al cinevisualismo. Come ha sottolineato il critico e poeta italiano Carlo Belloli, l’opera di Mary Vieira chiama lo spettatore all’arte. La coerenza, la precisione e la completezza della visione estetica dell’artista non sono mai state mostrate completamente nel suo paese d’origine. Mary Vieira – O Tempo do Movimento è l’occasione per far rivivere questa artista internazionale che, secondo Markus Kütter, ha sempre portato come un velo le sue origini brasiliane su di sé .” (Denise Mattar, Curatrice)