Archivio Lambertini

L’archivio, conservato presso la Biblioteca Michelucci di Bologna, comprende molto materiale relativo ai lavori svolti in Italia dall’Impresa dell’ingegnere bolognese Guido Lambertini (1899-1982). Si tratta prevalentemente di lucidi o copie relative a progetti di piloni autostradali e silos, per i quali veniva utilizzato un particolare Brevetto ideato dall’ingegnere: lo Slipform, o casseforme scivolanti, ancora oggi utilizzato dall’impresa del nipote, figlio di una delle figlie, l’ing. Giorgio Zini.
Il materiale era stato donato al Prof. Alessi del Distart (attuale DICAM) e alla sua morte, venne conservato in un sotterraneo dei laboratori del Dicam al Lazzaretto. Nel 2009 l’arch. Raffaella Inglese, bibliotecaria, responsabile dell’aggregazione delle biblioteche del Dicam e del Da, selezionò i materiali ancora in discrete condizioni, alcuni erano veramente irrecuperabili, marciti e ammuffiti, e recentemente è stato fatto un riordino, raggruppando le tavole per tema, numerandole e indicando in un file excel le principali informazioni, quando presenti. E’ stato inoltre recuperato grazie a contatti con gli eredi la stampa del “Diario di un ingegnere” scritto da Guido Lambertini, dove sono descritti i suoi vari lavori, catalogato, inventariato e collocato nella Biblioteca Michelucci, allegando al volume anche la stampa del file in excel. (R.I.)

 

La nostra intenzione è quella di rendere disponibili anche altri archivi di architetti e ingegneri presenti presso altre biblioteche socie del CNBA.

 

Elenco dei materiali  lambertiniVISUALIZZA L’ARCHIVIO