Tetti viventi

Clima-engineering attraverso l’involucro

Autore:
Clara Bondi

Descrizione:

Il nuovo centro culturale fa parte della proposta “La fabbrica delle energie verdi”, uno dei progetti proposti di riqualificazione per il Parco dell’ex Snia Viscosa del X Master Bioarchitettura-CasaClima.
Il progetto dell’edificio prevede una struttura mista in legno naturale e terra cruda e un sistema di riscaldamento radiante a parete e a pavimento integrato ad un sistema di ventilazione naturale passivo di 16 camini solari.
Il complesso è caratterizzato da 1400 mq di copertura verde che raccogli l’acqua che viene introdotta in un sistema di fitodepurazione a flusso verticale con piante macrofile e riutilizzata per l’irrigazione.

Scheda:

Anno pubblicazione:
20182019
Pagine:
90 - 93
Numero:
113/114
Numerazione: Url: Parole chiave:
Bioarchitettura, Architettura, Verde, Natura, Paesaggio, Giardino, Progettazione, Urbanistica, Restauro, Ecologia, Sostenibilità, Progetto Ecologico, Fondazione Bioarchitettura, Quartiere Prenestino, Roma, Master Bioarchitettura-CasaClima, Università LUMSA, Parco delle Energie, “Monumento Naturale”, Municipio di Roma V, Via Prenestina, Via di Portonaccio, Regione Lazio, Parco dell’ex Snia Viscosa, Ecostazione, Lago ex Snia Viscosa, La Viscosa al Prenestino, Archeologia Industriale, Riqualificazione Urbana, Energie Rinnovabili, Riciclo Sostenibile, Sistemi di Raccolta e Riuso delle Acque, Recupero della Fabbrica Snia Viscosa, La Fabbrica delle Energie Verdi, Nuovo Centro Culturale, Terra Cruda, Clima-Engineering, Riscaldamento Radiante a Parete, Camino Solare.
Area: